Ghonim Mohamed

Sito ufficiale del poeta scrittore Ghonim Mohamed

L’aquila magica

L’aquila magica

Con quell’ aquila magica si poteva viaggiare ovunque, sia di giorno che di notte. “Per far volare quest’aquila che io poso su di un disco favoloso, occorre pronunciare parole d’ oro dette in coro”. Il re sbalordito chiese quali fossero quelle parole e l’uomo rispose: “Occorre afferrarla per il becco d’avorio e soffiarvi dentro ripetendo “shabur, shabur…vola amour…” pronunciando queste parole in due o piu’ persone”. Ma attenzione: non si doveva assolutamente dimenticare queste parole e non bisognava ripeterle durante il volo per non cadere.

L’Associazione Les Cultures non perde l’occasione di attuare progetti di accoglienza, integrazione e di cooperazione. Intervenendo ancora una volta in ambiti sociali e aree geografiche diverse ha realizzato il progetto “Immagimondo“. L’”Aquila Magica” ha reso possibile l’apertura a stimoli di fantasia che si sono intravisti sui sorrisi dei bambini, attenti alla lettura e alla rappresentazione “teatrale” in Piazza Garibaldi di Lecco.

Piazza Garibaldi – Lecco

“La storia raccontata è un’allegria del rapporto generazionale e dell’attenzione con cui gli adulti guardano al futuro della propria discendenza”.

Da “Il Giornale di Lecco




ghonim

Articoli correlati

3 pensieri su “L’aquila magica

  1. Ho letto questa storia più o meno un anno fa. La storia è molto avvincente e ti permette di vivere una grande avventura, adatto anche ai più piccoli. Dopo molto tempo dalla lettura mi sono rimasti impresse le immagini e gli svariati personaggi della storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x